written by
Arianna Nistri

I Benefici dell’Headless eCommerce – MuleSoft Anypoint Platform

Digital Transformation 6 min read
Benefici dell’Headless eCommerce – MuleSoft Anypoint Platform
Benefici dell’Headless eCommerce – MuleSoft Anypoint Platform

Nell’era del commercio digitale, i consumatori preferiscono interagire con brand che offrono esperienze uniche e coerenti indipendentemente dal canale con cui si interfacciano.

Se prendiamo ad esempio il tipico iter di acquisto di un consumatore (vedi l’immagine a seguire), possiamo osservare che sfrutta molteplici canali prima di acquistare un prodotto particolare.

E, aspetto molto più importante, se l’esperienza non è differenziata e coinvolgente il rischio di abbandono è molto elevato. Questo è il motivo per cui le aziende che vogliono fidelizzare e incoraggiare il cliente ad acquistare i propri prodotti trovano difficile portare avanti tale obiettivo di garantire una customer experience coerente su tutti i canali.

omer Journey | MuleSoft Anypoint Platform
Customer Journey | MuleSoft Anypoint Platform

Questa sfida è il risultato del fatto che le tradizionali piattaforme eCommerce non sono in grado di consentire un’esperienza coerente. Le tipiche piattaforme eCommerce sono molto rigide e non fornisco la flessibilità necessaria all’azienda per creare un’esperienza coinvolgente con agilità.

Approcci Tradizionali di eCommerce: Poca Flessibilità

Le piattaforme di eCommerce tradizionali condividono tutte la stessa struttura portante generale, basata in genere su un’architettura monolitica costituita da un presentation layer che poggia su un CMS e un transactional engine, con eventualmente alcune Api opzionali.

In questo mondo digitale in rapida evoluzione, in cui i consumatori interagiscono con nuovi dispositivi e piattaforme, le aziende devono condurre A/B test in modo rapido e flessibile. Devono avere una strategia di fallimento rapida.

Customer Journey | MuleSoft Anypoint Platform
Customer Journey | MuleSoft Anypoint Platform

Inoltre, l’approccio tradizionale all’eCommerce non ha la flessibilità di creare rapidamente API per altri sistemi, fonti di dati, o provider esterni.

L'approccio tradizionale deve passare attraverso lo stack tecnologico eCommerce, che limita la creazione di nuove API per nuovi sistemi al fine di integrare sistemi interni ed esterni in modo debolmente accoppiato.

Un Nuovo Approccio: Headless eCommerce

L’headless commerce sta trasformando il modo in cui i clienti acquistano e le modalità in cui gli sviluppatori di eCommerce lavorano su tali piattaforme.

18 Marzo 2021 - 10:00 AM - 11:00 AM CET | Webinar in collaborazione con MuleSoft e Salesforce
18 Marzo 2021 - 10:00 AM - 11:00 AM CET | Webinar in collaborazione con MuleSoft e Salesforce

In un approccio di architettura headless, il livello front-end e il livello back-end sono completamente separati.

Un'architettura di eCommerce headless separa il livello di content presentation (sistemi di gestione dei contenuti e dell'esperienza) dalla logica aziendale e dal livello funzionale (stack di eCommerce esistente, integrazione e gestione del commercio).

Questo tipo di architettura supporta una piattaforma di eCommerce che letteralmente non ha "testa". Ciò consente più spazio per la flessibilità, la personalizzazione e fornisce esperienze di acquisto altamente personalizzate.

API-led Connectivity Approach | MuleSoft Anypoint Platform
API-led Connectivity Approach | MuleSoft Anypoint Platform - (Nota: questa immagine rappresenta solo un costrutto logico. Il livello di connettività è un livello discreto e federato).

Quando parliamo di shopping experience, dobbiamo andare oltre le vetrine, il carrello e il checkout.

L’headless commerce fa un ulteriore passo avanti incorporando le funzionalità di acquisto in una vasta gamma di esperienze digitali come banner pubblicitari, social media, video, immagini, cataloghi e altro ancora. Incoraggiando i marchi a connettersi con i clienti a un livello molto più personale, apre le porte a una nuova era dello shopping.

API-led Connectivity: il Tuo Approccio all’Headless eCommerce

Questo livello di flessibilità può essere ottenuto solo con un approccio API-first. Non è sufficiente disaccoppiare i livelli UI/UX con il componente della piattaforma back-end, poiché ciò non garantisce ancora la flessibilità per connettere nuovi sistemi, canali e app di terze parti.

Per spiegare in maniera più puntuale questo aspetto facciamo un esempio pratico. Supponiamo di avere un progetto di eCommerce in cui dobbiamo creare un widget di un’app web per mostrare le informazioni sulla cronologia degli ordini per il cliente e supponiamo di avere quanto segue:

  • i dati degli ordini all’interno del sistema eCommerce legacy;
  • i dati dell’inventario sono in SAP;
  • i dati dei clienti sono all’interno di SAP e Salesforce.

In genere, i team di progetto creano un progetto di integrazione, scrivendo la logica per aggregare i dati dei clienti sia da SAP che da Salesforce; quindi combinano tali informazioni con le informazioni relative all’ordine e i dati di inventario rispettivamente dai loro sistemi eCommerce legacy e SAP.

Una volta eseguita questa operazione per il widget Web, creano un'API in modo che l'app Web possa utilizzare queste informazioni tramite un'API.

Questo progetto potrebbe essere considerato un successo; è stato rilasciato nei tempi previsti, rientra nel budget e funziona correttamente (più o meno).

API-led Connectivity | MuleSoft Anypoint Platform
API-led Connectivity | MuleSoft Anypoint Platform

Un aspetto che non è stato considerato sfruttando tale approccio è la riusabilità del lavoro svolto. Il progetto non è stato costruito pensando alla componibilità.

Adesso, immaginiamo che sei mesi dopo, il business richieda le stesse funzionalità all’interno di un’app mobile.

Gli sviluppatori che creano l'app mobile non sono in grado di riutilizzare nessuna parte del lavoro svolto in precedenza, quindi devono rifare tutto da capo.

Per questo motivo devono capire come accedere e integrare SAP e Salesforce, nonché come utilizzare tali informazioni e renderle disponibili sull’app.

Integrazione Point-to-Point | MuleSoft Anypoint Platform
Integrazione Point-to-Point | MuleSoft Anypoint Platform

Purtroppo, questa è una dinamica molto comune in tante organizzazioni. Tuttavia, esiste una modalità migliore per portare avanti tali progetti: l’approccio API-led connectivity.

L’API-led connectivity è un approccio all’integrazione in cui dati, sistemi e applicazioni sono esposti tramite API moderne e gestite. Con la connettività basata su API, è possibile ottenere la flessibilità necessaria per utilizzare qualsiasi tecnologia ed esperienza utente.

Questo, a sua volta, consente alle organizzazioni di abilitare più facilmente piattaforme di headless eCommerce.

Con l’API-led connectivity, abbiamo tre livelli: System, Process ed Experience. Il primo strato applicativo, chiamato appunto System API, espone le applicazioni sottostanti e i sistemi attraverso le API, estrae quindi i dati necessari dai diversi sistemi aziendali.

Il secondo strato applicativo, Process API, si occupa di modellare i dati estratti in precedenza in modo da riflettere i più comuni processi aziendali.

Infine, il terzo strato, Experience API, si occupa di modellare i processi creati in modo che siano facilmente utilizzabili a seconda dello scopo del progetto per creare nuovi servizi/applicazioni.

Application Network - System APIs, Process APIs, Experience APIs | MuleSoft Anypoint Platform
Application Network - System APIs, Process APIs, Experience APIs | MuleSoft Anypoint Platform

Headless Commerce: Case Study di Successo

Molti clienti MuleSoft utilizzano un approccio di architettura headless. Ad esempio, uno dei primi 5 produttori di giocattoli a livello globale ha sfruttato l’architettura headless per incrementare le entrate.

Con MuleSoft, il produttore di giocattoli ha ridotto il time-to-market per nuove iniziative da 6-8 mesi a 4 settimane, semplicemente adottando la riusabilità delle risorse e delle API.

Ciò ha portato a un aumento del 300% della produttività e ha consentito al produttore di giocattoli di superare la concorrenza e costruire relazioni dirette con i consumatori aumentando la fidelizzazione.

Approfondimenti e Maggiori Informazioni

In un’epoca di estrema e continua trasformazione digitale, anche le organizzazioni tradizionali non possono ritenersi al sicuro in termini di competitività sul mercato; quando si parla di Digital Transformation, ciò che conta non è tanto la dimensione aziendale quanto la capacità di adattamento e rapidità in termini di innovazione.

Mulesoft è la soluzione utilizzata da oltre il 35% delle aziende Fortune 500, fra cui Netflix, GE, Unilever, Tesla, MIT, AT&T, McDonalds, eBay, Spotify, Coca-Cola e NASA, Ralph Lauren e Gucci, UnitedHealth Group, Pfizer, Baxter, CareFusion e GE Healthcare, oltre a 4 delle 9 più grandi Banche a livello globale.

⏩ Se vuoi scoprire di più sulle nuove strategie eCommerce, partecipa al webinarBuild Experience that Shoppers Love”.

Scopriremo insieme ai nostri esperti e a MuleSoft e Salesforce le ultime strategie eCommerce utilizzate dai più importanti marchi a livello globale.

⏩ Il webinar si terrà il 18 Marzo alle ore 10:00, qui trovi il Link all’Evento per la registrazione.

Per qualsiasi informazione chiamaci allo cio@florence-consulting.it o scrivici allo (055) 538-3250. Visita la pagina dedicata a MuleSoft sul nostro sito per ricevere ulteriore materiale informativo o per richiedere una demo gratuita.

In alternativa, puoi compilare il form online con la tua domanda.

digital transformation mulesoft anypoint platform headless commerce ecommerce headless api led approach api-led connectivity mulesoft apis headless commerce mulesoft anypoint platform ecommerce application network