I 9 Step Fondamentali nella Data Governance - MuleSoft Anypoint Platform

Digital Transformation 7 min read
9 Step Fondamentali nella Data Governance - MuleSoft Anypoint Platform
9 Step Fondamentali nella Data Governance - MuleSoft Anypoint Platform

Il panorama della governance API può diventare complesso man mano che i team intraprendono nuove iniziative per modernizzare le linee chiave dei sistemi aziendali con API, migrazione al cloud e migrazione dei dati.

Affinché la governance dei dati abbia successo, è necessario sfruttare la giusta combinazione di persone, processi e tecnologia.

Allinearsi al principio dell'architettura "i dati sono una risorsa" significa implementare una strategia di governance che protegga, identifichi, riutilizzi, documenti e unifichi i dati più importanti.

In questo articolo, MuleSoft elenca i 9 step fondamentali per costruire una solida strategia di governance dei dati con un approccio API-led Connectivity.

Step 1: Proteggi i Tuoi Dati

Proteggere una risorsa sembra un primo passo ovvio. Se i nostri dati sono una risorsa, allora dobbiamo proteggerli.

Le API possono essere d’aiuto in un programma di governance dei dati per integrare la sicurezza nella gestione dei dati. Le politiche API, l'autenticazione, l'autorizzazione e la crittografia possono fare gran parte del lavoro.

Se segui l'approccio API-led Connectivity suggerito da MuleSoft, questi possono essere applicati a ogni API del livello cosiddetto “Experience”, utilizzando API Manager per applicare policy, autorizzare i consumatori ed imporre la connettività tramite Transport Layer Security (TLS) bidirezionale.

Step #2: Identifica i Dati più Importanti

Identifica l'unica fonte veritiera tra le tue entità di dati chiave e bloccala. Dedica del tempo a determinare quali entità di dati forniscono per prime il maggior valore.

Se sei un'organizzazione commerciale, guardi alle tue operazioni, alle tue controparti e ai tuoi strumenti finanziari. Se fornisci elettricità alle case, i contatori dei clienti, i dati dei contatori e le informazioni sulle interruzioni potrebbero essere i dati più preziosi.

Spesso le aziende scopriranno, attraverso questo processo, che i loro dati chiave vengono aggiornati e talvolta creati in più sistemi da persone diverse. Ciò si traduce in differenti versioni della verità.

La mancanza di controllo degli accessi è spesso citata come il motivo alla base di più versioni dei dati. Le API possono abilitare il controllo degli accessi per garantire un'unica fonte di verità per le tue entità di dati.

Step #3: Monitorare il Riutilizzo dei Dati

Monitora la frequenza con cui vengono riutilizzati i dati. Un'API può aiutare a condividere questi dati, rendendoli disponibili a più consumatori.

La condivisione è un altro dei principi desiderati per essere supportati dalla governance dei dati. Ma con quale frequenza vengono utilizzati questi dati per elaborare un nuovo prodotto, analizzare la redditività o individuare i problemi della supply chain?

L'utilizzo delle funzionalità di reporting di Gestione API di MuleSoft Visualizer può fornire informazioni su quanti altri componenti dipendono da questa API di sistema.

L'utilizzo di tali dati provenienti dal livello “API System” dovrebbe aumentare nel tempo, poiché sempre più applicazioni “line of business” cercano di accedervi in modalità standard, sicura e convalidata come approvato dalle policy di data governance.

Step #4: Sviluppare la Documentazione

Sviluppa il tuo dizionario dati con la documentazione API. Esistono molti modi per abilitare tale comunicazione e lo sviluppo e la manutenzione di un dizionario dati dovrebbero essere in cima all'elenco.

Il dizionario dati fornisce una documentazione generale sulla struttura dei dati che può informare le parti interessate sull'utilizzo, inclusi utenti e sviluppatori.

Gli sviluppatori di API e i system integrator possono aiutare a migliorare il vocabolario utilizzando Anypoint Exchange.

Exchange offre la possibilità di condividere facilmente asset, risorse e documentazione all'interno dell'organizzazione.

Step #5: Creare una Rete di Applicazioni Abilitata per API

Inizia a progettare e creare una rete di applicazioni abilitata per API. Il valore della rete di applicazioni deriva dal riutilizzo dei dati tra le applicazioni mantenendo l'integrità e la qualità degli stessi.

La creazione di connettività dove prima non esisteva, inizia ad eliminare la necessità di integrazione cosiddetta “swivel-chair”, ma ha il potenziale per ridurre repliche e duplicazioni dei dati.

Step #6: Abilita i Tuoi Citizen Integrators

Abilita determinati ruoli per creare le cosiddette “citizen integration” con gli strumenti giusti. La curva della domanda IT posta rispetto alla curva della capacità IT mostra quasi sempre un ambiente in cui l'IT fatica a tenere il passo con le operazioni e il supporto.

La necessità è la madre dell'invenzione e molti utenti hanno trovato il modo di compensare la discrepanza delle risorse.

Negli ultimi anni, quando il termine “citizen integration” ha iniziato a prendere forma, molti nel settore IT, hanno storto il naso e hanno detto: "Questo di certo non funzionerà qui; cosa accadrebbe se permettessimo loro di costruire un flusso di integrazione, senza contare il fatto che è già in corso?"

I citizen integrators hanno da tempo integrato i dati con i propri mezzi per ottenere l'accessibilità degli stessi, ma le reti di applicazioni abilitate per API e i nuovi strumenti possono ora fornire una guida e una struttura migliori per questo accesso.

Con l'introduzione di strumenti come MuleSoft Composer, le domande giuste da fare dovrebbero essere: "Questo strumento consentirà un migliore accesso ai dati, accelererà l'integrazione dei dati e farà tutto questo in un ambiente sicuro ben gestito?". La risposta con MuleSoft Composer è "Sì".

Step #7: Avere un Piano di Unificazione

Il passaggio a strategie e architetture cloud-first può avere un grande impatto sui programmi di data governance esistenti e la transizione al cloud può lasciare alcuni dati nel limbo.

Laddove una volta il sistema di registrazione si trovava in un'applicazione aziendale nel data center, una nuova iniziativa ha spostato parte dei dati su un'applicazione SaaS su una piattaforma cloud, dividendo ora il sistema di registrazione.

L'approccio API-led Connectivity può riunire questi due diversi set di dati e presentarli facilmente come un'unica fonte. Collabora con i data steward per documentare i percorsi e le eventuali regole aziendali speciali per la gestione dei dati storici.

Step #8: Preparati all'Impatto dei Big Data

Poiché le organizzazioni aggiungono fonti di dati dal cloud, dai feed dei social media, dai dispositivi e dagli endpoint IoT e molti altri, questo afflusso di dati potrebbe mettere a dura prova gli amministratori e i fiduciari.

Il System layer nell'approccio API-led Connectivity è impostato per risolvere questo problema e sbloccare facilmente i dati per il Process Layer.

API-led Connectivity Approach
API-led Connectivity Approach

Per sviluppare interfacce nel System layer davanti a questi dati, dovremmo considerare le performance, l'impaginazione, l'aggregazione e la disponibilità.

Sfruttare le funzionalità di streaming API come il connettore AWS Kinesis di MuleSoft consente di gestire questi dati con le stesse policy e supervisione descritte nei primi quattro passaggi.

Step #9: Abilita l'Accessibilità dei Tuoi Dati

Utilizza Anypoint DataGraph per migliorare l'accessibilità dei dati. Mentre colleghiamo i punti nella nostra rete di applicazioni con dati e servizi dall'interno e dall'esterno, facendolo con linee guida chiare dal dizionario dati e specifiche approfondite insieme a un'ottima documentazione API in Exchange, possiamo definire uno schema unificato.

Questo potrebbe diventare uno strumento prezioso per i data steward per esplorare i dati attraverso la rete dell'applicazione, fornendo potenzialmente un meccanismo per identificare problemi di qualità dei dati, problemi di dati master e persino problemi di accessibilità.

Inizia il Tuo Viaggio nella Governance dei Dati

Nel 2006, Sir Tim Berners-Lee, l'inventore del World Wide Web, ha affermato:

"I dati sono una cosa preziosa e dureranno più a lungo dei sistemi stessi".

Quando ha detto ciò, il contesto faceva riferimento al fatto che i clienti devono avere il controllo dei propri dati.

Mulesoft è la soluzione utilizzata da oltre il 35% delle aziende Fortune 500, fra cui Netflix, GE, Unilever, Tesla, MIT, AT&T, McDonalds, eBay, Spotify, Coca-Cola e NASA, Ralph Lauren e Gucci, UnitedHealth Group, Pfizer, Baxter, CareFusion e GE Healthcare, oltre a 4 delle 9 più grandi Banche a livello globale.

MuleSoft Anypoint Platform è l'innovativa piattaforma per la Digital Transformation che consente alla tua azienda di integrare con semplicità tutti i sistemi IT (SOA, legacy, custom, SaaS ed APIs) e sviluppare nuove business applications fino a 5x volte più velocemente.

Se vuoi scoprire di più su MuleSoft Anypoint Platform o vuoi richiedere una demo gratuita invia una mail a cio@florence-consulting.it o chiama lo (055) 538-3250.

In alternativa, puoi compilare il form sottostante con la tua domanda.

digital transformation digital transformation mulesoft mulesoft anypoint platform api led connectivity api led connectivity mulesoft integrazione sistemi apis apis