Cyber Security | 1 min read

Infrastruttura di Rete Flessibile ed Efficiente Cisco Hyperflex - Il Caso Mayfran International

Infrastruttura di Rete Flessibile Efficiente Cisco - Case Study Mayfran
Infrastruttura Rete Flessibile Efficiente Cisco - Case Study Mayfran

Mayfran International è l’azienda leader mondiale nella fornitura di soluzioni per la gestione di scarti e liquidi refrigeranti e il trattamento dei materiali nell'industria metallurgica.

Obiettivo: Sostituire Architettura SAN

L’azienda ha scelto la soluzione Cisco Hyperflex per sostituire la propria architettura SAN (Storage Area Network), ormai obsoleta. La progettazione e la realizzazione di modelli 3D sono processi fondamentali per un’azienda come Mayfran International.

Per questo motivo, l’azienda necessitava di un’infrastruttura di rete efficiente e flessibile in grado di sostenere l’utilizzo di strumenti grafici sia nella sede aziendale sia per lavorare da remoto, in modo da ottimizzare tutti i processi interni.

“Prima dell’implementazione di Cisco Hyperflex erano necessari fino a 20 minuti per l’apertura di un file grafico; adesso è possibile scaricarlo in soli quattro minuti”,

afferma Clint Nagy, Project Engineer presso Mayfran International.

Capacità di Convergenza = Velocizzare le Operazioni

La soluzione Hyperflex di Cisco si distingue per la capacità di convergenza, permettendo di concentrare in un unico strumento tutte le attività da gestire, in modo da velocizzare tutte le operazioni e consentire di conseguenza tempi di risposta più rapidi nei confronti dei clienti.

Infrastruttura Rete Cisco HyperFlex - Video Case Study Mayfran International

Con HyperFlex di Cisco, Mayfran:

  • Può aprire file 3D più rapidamente (80% in più) rispetto alla soluzione precedente;
  • Ha incrementato l'efficienza dei lavoratori;
  • Risponde più velocemente alle richieste dei clienti.

Se vuoi avere maggiori informazioni sulle soluzioni Cisco invia una mail a cio@florence-consulting.it, chiama lo (055) 538-3250 oppure compila il form sottostante con la tua domanda.

Related stories