5 Miti da Sfatare sugli Antivirus - SentinelOne Endpoint Protection
5 Miti da Sfatare sugli Antivirus - SentinelOne Endpoint Protection

Le minacce informatiche sono in costante aumento e accresce l’esigenza di implementare una soluzione di sicurezza efficace per far fronte ad attacchi informatici sempre più sofisticati.

Con la quantità di informazioni che circolano in merito alla cybersecurity, è molto difficile distinguere notizie vere da quelle false. Ecco perciò 5 miti da sfatare sugli antivirus che ti aiuteranno nella scelta della soluzione migliore per la tua azienda.

1. Le Minacce Informatiche Sono Molteplici

Utilizzare il nome “antivirus” in riferimento a soluzioni per la protezione della rete è improprio, perché ormai le minacce informatiche sono molteplici e altamente evolute.

La realtà infatti, è che gli attacchi informatici si presentano sotto forma di molteplici varianti e non hanno nulla a che fare con i virus; ransomare, spear-phishing, attacchi drive-by e vulnerabilità software e hardware che possono portare alla perdita di dati aziendali e di clienti.

Una soluzione per la protezione dei dispositivi deve essere in grado di rilevare comportamenti anomali indipendentemente dalla loro posizione.

2. I File Dannosi Sono Parte di un Attacco Più Complesso

In molti pensano che la funzione dei software di sicurezza sia quella di analizzare i file sui dispositivi per capire se il file è dannoso o meno. Come il termine “antivirus”, anche questa affermazione è un po’ antiquata.

Nonostante siano presenti sul mercato soluzioni antivirus legacy che offrono questa tipologia di protezione, solitamente sono presenti anche funzioni aggiuntive come il blocco di siti web dannosi o il rilevamento di un utilizzo eccessivo di risorse, azione tipicamente attuata da minacce come ransomware e cripto-miner.

Tuttavia, per garantire una protezione totale da qualsiasi tipologia di minaccia, sarebbe necessario prendere in considerazione soluzioni più complete con maggiori funzionalità.

I criminali informatici sono in grado di sfruttare abilmente attacchi fileless, modificare le impostazioni DNS per reindirizzare il traffico di rete e immettere il codice in processi legittimi. Una soluzione che analizza solamente file dannosi, non è in grado di far fronte a minacce del genere.

3. La Fiducia è uno Dei Punti Deboli del Sistema

Sebbene gli attacchi a MS Office Macro abbiano una lunga storia, gli attacchi Macro-less come i DDE possono sfruttare vulnerabilità che molte soluzioni di sicurezza non sono in grado di rilevare perché sembrano provenire da applicazioni affidabili.

Anche gli attacchi rivolti a Windows PowerShell sono in costante aumento. È necessaria una soluzione che consenta di utilizzare PowerShell in tutta sicurezza, e che sia in grado di garantire la distinzione tra comportamenti dannosi e legittimi.

I malware più sofisticati sono in grado infiltrarsi anche se i sistemi interni sono protetti da soluzioni antivirus, sfruttando i cosiddetti privilege escalation e altre vulnerabilità simili.

4. Il Potere Sta nella Semplicità

Le soluzioni per la protezione di dispositivi dovrebbero essere semplici da usare, in modo da essere facilmente gestibili anche senza essere esperti del settore.

È opportuno infatti, assicurarsi di scegliere una soluzione che non necessiti di una eccessiva manutenzione e che abbia un’interfaccia chiara e di facile comprensione.

5. È Necessario un Piano Azione per la Protezione dei Dispositivi

Probabilmente l’errore più grande che si possa fare è di credere che un software antivirus sia in grado di risolvere tutti i problemi legati alla sicurezza in un colpo solo.

Le minacce informatiche possono presentarsi in tante modalità; qual è il tuo piano di azione quando (non “se”) si verifica una violazione? In che modo risponderai? Senza un piano per far fronte a possibili attacchi, potrebbero verificarsi conseguenze molto gravi che ricadrebbero su clienti, dati aziendali e reputazione dell’organizzazione.

Ecco perché è necessario implementare una soluzione in grado di proteggere i dispositivi aziendali da qualsiasi tipologia di minaccia conosciuta e sconosciuta.

Una soluzione multipiattaforma come SentinelOne fornisce visibilità profonda anche sul traffico crittografato attraverso la rete e consente bonifica e ripristino con un semplice click.

SentinelOne Next Generation Endpoint Platform

Se vuoi scoprire di più sulle funzionalità della piattaforma SentinelOne o vuoi richiedere una demo gratuita invia una mail a cio@florence-consulting.it o chiama lo (055) 538-3250.

In alternativa, puoi compilare il form sottostante con la tua richiesta.

Related stories